Tantissimi spettacoli e concerti etnici per ricordare che la diversità non produce solo conflitti. Tra gli altri anche « Supplici a Portopalo », una creazione di Gabriele Vacis con l’attore Vincenzo Pirrotta
L’attualità politica evidenzia soprattutto i conflitti, l’intolleranza e la xenofobia, ma è vero anche che, accanto a queste difficoltà di comprensione, c’è un vero e proprio fermento culturale dato dal contatto fra culture diverse e portato alla costruzione di identità nuove, più complesse e più aperte. Nel riunire spettacoli legate alle tradizioni di etnie e culture diverse, il Festival de l’Imaginaire ne ricorda la ricchezza delle fonti, della memoria e delle origini evidenziando il carattere continuo della costruzione dell’identità individuale e collettiva. Giunta oramai alla sua quattordicesima edizione questa manifestazione resta fedele alla sua missione di riscoprire il patrimonio culturale immateriale dei popoli, di renderlo accessibile e di accostarlo a tradizioni di origini diverse. Particolarmente interessanti quest’anno gli spettacoli legati all’India, con le sue differenti e ricchissime tradizioni e all’Azerbaidjan, l »arte Mugham che non è solo musica eseguita con strumenti tradizionali seguendo uno stile preciso, ma è anche poesia, ispirazione, improvvisazione. Ci saranno inoltre concerti di cori russi che interpreteranno le misteriose ed intriganti musiche liturgiche; una serie di eventi legati ai popoli asiatici che si affacciano sul mediterraneo, in particolare orchestra « Ensemble Bezmara » che ha ricostruito strumenti ormai scomparsi sulla base di antiche miniature. Sarà rappresentata anche la cultura mediterranea italiana con le « Supplici a Portopale », una creazione di Gabriele Vacis in cui l’attore Vincenzo Pirrotta reciterà un testo ricco di influenze diverse e di poesia, da Eschilo agli immigrati dei giorni nostri.
Le varie manifestazioni avranno luogo presso le seguenti sedi:

Maison des Cultures du Monde
101 boulevard Raspail
75006 Paris
M° Notre-Dame-des-Champs, Saint-Placide

Amphithéâtre de l?Opéra Bastille
Place de la Bastille
75012 Paris
M° Bastille

Musée Guimet
4, place d?Iéna
75016 Paris
M° Iéna, Trocadéro, Boissière

Le 104
104 rue d?Aubervilliers / 5 rue Curial
75019 Paris
M° Riquet

Eglise Saint Roch – Paris Eglise Saint-Roch
296 rue Saint Honoré
75001 Paris
M° Pyramides, Tuileries

Auditorium du Louvre
75001 Paris
Accès par la pyramide et les galeries du Carrousel
M° Palais-Royal

Institut du Monde Arabe
1 rue des Fossés-Saint-Bernard, Place Mohammed V
75005 Paris
M° Jussieu, Cardinal-Lemoine,
Sully-Morland

La Bellevilloise
19, 21 rue Boyer,
75020 Paris
M° Gambetta

Maison des Métallos
94 rue Jean-Pierre Timbaud,
75011 Paris
M° Couronnes, Parmentier

www.festivaldelimaginaire.com
Affiche;
Ensemble musical nanguan
© Gang-a-tsui theater
Danze Popolari Siciliane
A proposito delle culture popolari ecco dalla Sicilia un po’ di Tarantella e Controdanza
Festival de l?Imaginaire
Festival de l’Imaginaire
Maison des Cultures du Monde
101 boulevard Raspail –
6° arr. Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
M° Notre-Dame-des-Champs, Saint-Placide (linea 12)
Orari
A seconda dello spettacolo. Il programma è consultabile al sito indicato qui sotto
Biglietti
I biglietti per ciascuno degli spettacoli sono acquistabile via internet, telefono, prevendita (Fnac) o sul posto.
Il loro costo varia secondo gli spettacoli e i luoghi.

Laisser un commentaire

0

Your Cart