Sobria ed elegante al contempo questa lunga ed antica via attraversa uno dei quartieri più belli di Parigi
Così chiamata perchè riprende il percorso di un ruscello che si gettava nella Senna, rue du Bac comincia proprio dal Pont Royal, terzo ponte più antico di Parigi, caratterizzato da cinque eleganti arcate. La via esiste fin dagli inizi del ‘700 e comincia laddove ancora oggi c’è il Café d’Orsay, un tempo frequentato da letterati come George Sand, e ora soprattutto da ministri e alti funzionari. Delimitata da antichi palazzi magnificamente restaurati la via scende per 1150 metri dai quais Voltaire e Anatole-France verso sud-ovest passando per il cuore della Parigi « rive gauche ». Sul suo marciapiede si affacciano le vetrine di librai, gallerie d’arte, e antiquari, oltre ad eleganti boutiques di abiti e di arredamento come il famoso The Conran Shop, situato nei locali anticamente occupati dal Bon Marché. Quest’ultimo famoso grande magazzino d’epoca ancora all’avangurdia per l’abbigliamento e il design si trova ora in rue de Sèvres, la via sulla quale rue du bac si affaccia a sud. D’altro canto rue du bac è frequentata, oltre che dagli adepti dello shopping, anche dai devoti della Madonna della Medaglia. Pare anzi che questi ultimi vengano da tutto il mondo per visitare la cappella dove, nel 1830, la Madonna sarebbe apparsa a Caterina Labouré, una novizia delle Figlie della Carità, per offrirle una medaglia miracolosa. Solo due anni più tardi, durante la terribile epidemia di colera che decimò Parigi, le medaglie distribuite dalle suore dell’ordine delle Figlie della Carità rivelarono miracolose virtù di guarigione oltre che di conversione. Nell’attigua rue de Vaneau c’è anche il bel Jardin Cathérine Labouré, giardino pubblico intitolato alla novizia visionaria, luogo di svago e sollazzo più che di culto.
Il quartiere intorno a rue du Bac è tra i più ricercati di Parigi. I bellissimi palazzi hanno splendidi parchi e giardini al loro interno e sono abitati tutt’ora dall’alta società della città. Basta pensare che il palazzo al « 7 rue de Grenelle », dove è ambientato il best-seller « L’eleganza del riccio », si trova a pochi metri da rue du Bac. Insomma si tratta di una zona non solo molto bellla, ma anche piuttosto ricercata e non molto accessibile che, fortunatamente, nonostante il turismo e i negozi di lusso, rimane ancora residenziale. Come si intuisce leggendo il romanzo Muriel Barbery, la composizione sociale del quartiere muta molto lentamente, ma non accade di rado che un qualche ricco straniero scelga di fare investimenti immobiliari importanti in questa zona.
Credits immagini:
Pont Royal: http://fr.wikipedia.org
Rue du Bac e dintorni
Rue du Bac e dintorni
7° arr. Paris

Trova su Google Maps

Metro
Rue du Bac (Linea 12)

Laisser un commentaire

0

Your Cart