Un ciclo di film sul rapporto uomo e macchina per interrogarsi su quanto c’è umano nel mondo artificiale del cinema e delle sue invenzioni
Il cinema è, esso stesso, un prodotto della tecnica e, in quanto tale, interrogandosi su macchine, universi artificiali ed automi si interroga in primo luogo su se stesso. D’altro canto questo ciclo di film sul tema delle macchine ha anche il merito di riproporre film diversissimi tra loro, ma tutti di altissima qualità e di ricchissimo contenuto : da grandi classici come Tempi moderni di Charlie Chaplin e Mon Oncle di Jacques Tati, a La classe operaia va in paradiso di Elio Petri, passando per L’uomo di marmo di Andrzej Wajda e A me la libertà di René Clair. Qualche pellicola più leggera, ma non meno attinente al tema della rassegna, come Chicken Run di Peter Lord e Nick Park (per i cultori di Wallace e Gromit, ci sarà anche una serie di rari cortometraggi) evidenzia come quello del rapporto con l’universo meccanico sia un tema ricorrente in contesti molto diversi e come possa essere affrontato in termini più o meno impegnati. Per informazioni sul programma e sugli orari, consultare il sito indicato qui a fianco.
www.forumdesimages.fr
Jaques Tati – Mon Oncle
Un mondo di macchine
Forum des Images
2 rue du Cinéma Forum des Halles – Porte Saint-Eustache – arr. 1 Paris
(scendere al livello -3 del centro commerciale Les Halles e seguire l’indicazione « Place Carré »)

Trova dove su googlemaps

Metro
Metro: Châtelet – Les Halles (linee 1, 4, 7 et 14 – uscita Saint-Eustache, Place Carrée)
Orari
Per gli orari di tutta la programmazione vedere il sito sotto indicato
Biglietti
Intero 5 euro ; ridotto 4 euro

Laisser un commentaire

0

Your Cart