« Tanto più le mie parole eran brutali quanto più il suo amore era forte »
Un’anziana domestica racconta la torbida storia in cui è stata coinvolta dalla baronessa Elvira e da tal « Von Juna », vacuo seduttore indolente e crudele. Tratta dal romanzo « Gli incolpevoli » di Hermann Broch, la pièce descrive, più che un ?intrigo amoroso?, l’aristocrazia e la borghesia tedesche che, con il loro misto di indifferenza ed egoisimo hanno permesso l?avvento del nazional-socialismo. Zerlina è già stata interpretata da Jeanne Moreau in Journal d?une femme de chambre. Tutta l’opera letteraria di Broch, rifugiato negli USA all’inizio della seconda guerra mondiale, è volta a mostrare quanto le classi abbienti tedesche, preoccupate solo dei loro interessi economici e prive di senso etico, abbiano favorito la guerra e la distruzione della Germania.
Bellissimo edificio in stile Art Nouveau, il teatro de l’Athénée, fu ripreso da Louis Jouvet nel 1945 e da allora porta il suo nome. Louis Jouvet fu un attore e drammaturgo di talento oltre che direttore artistico di grande lungimiranza.
www.athenee-theatre.com
Le récit de la servante zerline
Théâtre de l’Athénée – Théâtre Louis Jouvet
Sq. de l’Opéra Louis-Jouvet
7 rue Boudreau 75009 Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
Opéra o Havre Caumartin (linea 3, 7, 8, 9)
Orari
20.00, 19.00, 16.00, 15.00 (a seconda dei giorni)
Biglietti
Da 11 ? a 30 ?

Laisser un commentaire

0

Your Cart