Astérix alla Bibliothèque Nationale

Una bella mostra consacra il celebre fumetto francese, uno dei più letti e amati al mondo
Nel 2011 Albert Uderzo ha fatto dono alla Bibliothèque Nationale delle tavole originali di « Astérix le Gaulois », « La Serpe d?or » e « Astérix chez les Belges ».
Grazie a questa donazione di grande valore la Bnf può rendere omaggio a Asterix e al suo disegnatore con una mostra che propone un viaggio alle origini e una immersione nell’universo di questo gallo irriducibile. Naturalmente la mostra rende omaggio anche al genio dello sceneggiatore, René Goscinny, e propone quindi un viaggio verso l’ispirazione e la « vis comica » asolutamente originale di questo fumetto che è ancora tra più venduti, letti e imitati al mondo. Il percorso comincia con la « culla » di Asterix ovvero la giovinezza dei due autori, per poi seguire il loro incontro, le creazioni in comune, il lancio di Pilote e la scelta finale dei « nostri antenati i Galli ». La primissima tavola originale di Aterix inizia la seconda parte della mostra dedicata alla rappresentazione del mondo di Asterix. Tavole originali o stampate, note manoscritte e sceneggiature dattiloscritte dialogano qui con reperti archeologici che rappresentano altrettanto emblemicamente l’opera d’immaginazione di Uderzo e Goscinny.
La terza parte della mostra analizza il fenomeno culturale di Asterix e la sua portata nazionale e internazionale, di cui tra l’altro gli adattamenti cinematografici, le pubblicità, i giochi etc.
La mostra mantiene fedelmente il carattere ludico e ironico di Goscinny e Uderzo, due autentici geni della nona arte.
Le Divin, planche 44, 1972 ©les édition ALBERT-RENE / GOSCINNY – UDERZO
Il Video di promozione della mostra Asterix a Parigi
Astérix à la Bnf
Bnf Site François-Mitterrand
Quai François-Mauriac
75706 Paris Cedex 13

Trova dove su googlemaps

Metro
Bibliothèque o Quai de la gare (Linee 14 ou 6)
Prezzo
intero 7 ? ; ridotto 5 ? ;
Orari
martedì-sabato dalle 10 alle 19
domenica dalle 13 alle 19
salvo il lunedì e i giorni festivi

Laisser un commentaire