Festival dell’immaginario

Tantissimi spettacoli e concerti etnici per ricordare che la diversità non produce solo conflitti. Tra gli altri anche “Supplici a Portopalo”, una creazione di Gabriele Vacis con l’attore Vincenzo Pirrotta
L’attualità politica evidenzia soprattutto i conflitti, l’intolleranza e la xenofobia, ma è vero anche che, accanto a queste difficoltà di comprensione, c’è un vero e proprio fermento culturale dato dal contatto fra culture diverse e portato alla costruzione di identità nuove, più complesse e più aperte. Nel riunire spettacoli legate alle tradizioni di etnie e culture diverse, il Festival de l’Imaginaire ne ricorda la ricchezza delle fonti, della memoria e delle origini evidenziando il carattere continuo della costruzione dell’identità individuale e collettiva. Giunta oramai alla sua quattordicesima edizione questa manifestazione resta fedele alla sua missione di riscoprire il patrimonio culturale immateriale dei popoli, di renderlo accessibile e di accostarlo a tradizioni di origini diverse. Particolarmente interessanti quest’anno gli spettacoli legati all’India, con le sue differenti e ricchissime tradizioni e all’Azerbaidjan, l”arte Mugham che non è solo musica eseguita con strumenti tradizionali seguendo uno stile preciso, ma è anche poesia, ispirazione, improvvisazione. Ci saranno inoltre concerti di cori russi che interpreteranno le misteriose ed intriganti musiche liturgiche; una serie di eventi legati ai popoli asiatici che si affacciano sul mediterraneo, in particolare orchestra “Ensemble Bezmara” che ha ricostruito strumenti ormai scomparsi sulla base di antiche miniature. Sarà rappresentata anche la cultura mediterranea italiana con le “Supplici a Portopale”, una creazione di Gabriele Vacis in cui l’attore Vincenzo Pirrotta reciterà un testo ricco di influenze diverse e di poesia, da Eschilo agli immigrati dei giorni nostri.
Le varie manifestazioni avranno luogo presso le seguenti sedi:

Maison des Cultures du Monde
101 boulevard Raspail
75006 Paris
M° Notre-Dame-des-Champs, Saint-Placide

Amphithéâtre de l?Opéra Bastille
Place de la Bastille
75012 Paris
M° Bastille

Musée Guimet
4, place d?Iéna
75016 Paris
M° Iéna, Trocadéro, Boissière

Le 104
104 rue d?Aubervilliers / 5 rue Curial
75019 Paris
M° Riquet

Eglise Saint Roch – Paris Eglise Saint-Roch
296 rue Saint Honoré
75001 Paris
M° Pyramides, Tuileries

Auditorium du Louvre
75001 Paris
Accès par la pyramide et les galeries du Carrousel
M° Palais-Royal

Institut du Monde Arabe
1 rue des Fossés-Saint-Bernard, Place Mohammed V
75005 Paris
M° Jussieu, Cardinal-Lemoine,
Sully-Morland

La Bellevilloise
19, 21 rue Boyer,
75020 Paris
M° Gambetta

Maison des Métallos
94 rue Jean-Pierre Timbaud,
75011 Paris
M° Couronnes, Parmentier

www.festivaldelimaginaire.com
Affiche;
Ensemble musical nanguan
© Gang-a-tsui theater
Danze Popolari Siciliane
A proposito delle culture popolari ecco dalla Sicilia un po’ di Tarantella e Controdanza
Festival de l?Imaginaire
Festival de l’Imaginaire
Maison des Cultures du Monde
101 boulevard Raspail –
6° arr. Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
M° Notre-Dame-des-Champs, Saint-Placide (linea 12)
Orari
A seconda dello spettacolo. Il programma è consultabile al sito indicato qui sotto
Biglietti
I biglietti per ciascuno degli spettacoli sono acquistabile via internet, telefono, prevendita (Fnac) o sul posto.
Il loro costo varia secondo gli spettacoli e i luoghi.

Lascia un commento