Corso di cucina italiana a Parigi

Vi piace mangiare e cucinare e vorreste condividere queste attività con degli amici per una serata in compagnia imparando molte cose nuove e per giunta senza faticare troppo (ovvero fare la spesa e riassettare poi)?
Ebbene nel XIX arrondissement di Parigi, nel bel quartiere della Mouzaïa, c’è l’atelier cuisine di Mia Mangolini che vi aspetta.

Noi abbiamo provato personalmente e ne siamo entusiasti. Ci siamo divertiti e, al contempo, da cuochi dilettanti quali siamo, abbiamo imparato molte cose che ci saranno utili in futuro e ci faranno venir voglia di cimentarci in piatti diversi dal solito, oltre che più sani e genuini.

Mia ci ha accolto nella sua bellissima cucina-atelier dove ci ha messo a nostro agio senza trascurare il lato professionale. Gesti consueti come lavarsi a fondo le mani e mettere il grembiule da cucina assumono in questo contesto un valore rituale, oltre che pratico, e ci aprono ai segreti della cucina di Mia. Quest’ultima non è solo una cucina fatta a regola d’arte da una vera professionista, ma anche un’insieme di buone pratiche, di utensili, di consigli pratici e di indicazioni per la scelta dei prodotti. In più di qualche occasione si arriva perfino a parlare di storia e di geografia: ad esempio la pasta fresta e la pasta secca in Italia, le loro diverse radici e tradizioni.

Pochi preamboli e ci si mette subito al lavoro, attenti e concentrati, in un’atmosfera che resta comunque conviviale. Per il nostro atelier personalizzato abbiamo concordato con Mia un menù di pasta fresca e prodotti di stagione. Ravioli di zucca tradizionali, tagliatelle di castagne ai funghi porcini e una torta di carote e noci. La chef si incarica inoltre di scegliere un vino adatto ad accompagnare il tutto. La nostra lezione di cucina dovrebbe durare tre ore inclusa la degustazione dei piatti preparati, ma decisamente sforiamo, non per esserci persi in chiacchiere, ma perchè la nostra maestra ha voluto lasciarci provare e sbagliare in tutta serenità, senza mai metterci fretta. Al contrario, ha preparato per noi anche uno squisito antipasto a base di pane carasau, prosciutto e rucola.

Morale della favola, facciamo in tempo ad imbandire la tavola e degustare assieme i ravioli e le tagliatelle, ma poi, dovendo scappare prima della chiusura del metrò, Mia ci incarta la meravigliosa torta e ci regala una seconda bottiglia di vino per accompagnarla.
Ci è dispiaciuto scappare via, ma sappiamo che torneremo presto per un nuovo corso!

Cours de cuisine italienne à Paris
Cucina di Casa Mia
8 bis, rue de la Liberté 75019 Paris
Cell: 0033 (0)6 59 41 00 80
Tel: 0033 (0)1 42 40 69 16


Trova su Google Maps

Il Pap’occhio di Renzo Arbore 1980
Metro
Danube, Place des Fêtes (linee 7bis o 11)

Lascia un commento