Il Salone delle “Nuove Realtà”

Un fiera d’arte speciale dove sono gli artisti a presentarsi senza gallerie nè mercanti
Al di là della fiera il Salon des Réalités Nouvelles è un’associazione che esiste dal 1946, quando prese il posto della storica associazione “Abstraction-Création”, e che è nata proprio al fine di rendere visibili le opere di artisti non necessariamente introdotti nel mercato, nelle gallerie o nelle varie forme di corporativismo che caratterizzano il mondo dell’arte. Il Salon des Réalités Nouvelles è stato fondato sulla base una concezione dell’arte ben precisa ovvero sull’estetica dell’arte cosiddetta “astratta”. Chiunque si consideri artista in qualche modo riconducibile a questa corrente e abbia prodotto delle opere (pittura, scultura e incisione) può richiedere di partecipare al salone inviando alcune foto della sua produzione ed un curriculum vitae. Un’apposita giuria si occuperà di valutare e di ammettere o meno il candidato al salone. Con una logica che privilegia l’autonomia dell’artista piuttosto che i giochi del mercato dell’arte, questa manifestazione rimane una delle poche ancora legate ad un’idea politica e sociale dell’arte. Il primo Salon des Réalités Nouvelles risale al 1948. Solo dal 2004 la manifestazione si svolge al Parc Floral. Quest’anno le opere presentate saranno circa 400, le loro foto sono visibili sul sito indicato qui accanto. Quest’anno il Salon des Réalités Nouvelles attira l’attenzione del pubblico sul fatto che la legge che garantisce agli eredi degli artisti una percentuale dei guadagni è stata rimessa in discussione dal governo e potrebbe essere abolita, lasciando così tutto il profitto ai mercanti d’arte.
www.realitesnouvelles.org
Mascaro Arlette – Sans titre – 2009 – Acrylique 30×30
TANGUY Jean-Pierre “Jour de fête” – Eau forte sur cuivre 80×60 cm
Salon des Réalités Nouvelles
Parc Floral de Paris
Davanti al Château de Vincennes
Av. de la Pyramide

Trova con Google Maps

Le droit de suite est en danger
Metro
Château de Vincennes (linee 1)
Orario
Apertura parco 11.00-19.30
Ingresso al salon
gratuito

Lascia un commento