La “Petite Châtelaine”

La “Petite Châtelaine” del museo “La Piscine” di Roubaix è tornata a casa. Viene sostituita dalla versione in gesso e con la treccia.
 
Tra le opere più riuscite e toccanti di Camille Claudel, il busto della “piccola castellana“, cui era particolarmente affezionato Claude Debussy, è rimasta per la durata di tre mesi presso il Museo Camille Claudel di Nogent-sur-Seine.

Purtroppo ora il prestito è finito e la piccola castellana è tornata a casa. In compenso viene sostituita da un interessante versione dello stesso soggetto in gesso patinato.
In questo esemplare la graziosa testa di bimba porta una treccia mentre nella versioni di Roubaix, i capelli erano quasi sciolti. Di fatto tra il 1895 e il 1896 Claudel aveva eseguito quattro versioni diverse della “Petite Châtelaine” in marmo, le cui differenze stanno essenzialmente nel trattamento della capigliatura.
La creazione di quest’opera risale al 1892, quando Claudel si recò al castello de l’Islette, vicino a Azay-le-Rideau, dove l’artista ha soggiornato a più riprese assieme ad Auguste Rodin. La nipotina della proprietaria le fece da modello. La bambina di sei anni posò assiduamente per oltre 62 ore. Il risultato è straordinario : il busto della bambina sembra scrutare il mondo dalla sua piccola altezza con occhi febbrili, quasi allucinati.

Camille Claudel,
La petite Châtelaine, vers 1892-1893
Plâtre patiné, 32,3 x 28,9 x 21,2 cm
Achat à Reine-Marie Paris de La Chapelle, 2008
©musée Camille Claudel, photo Marco Illuminati
 
PRENOTA QUI
LA TUA VISITA

racheleguide@altraparis.com
Tel IT +39 340 3011111 – FR +33 (0)1 45112401 – +33 (0)6 65652316
 
Scopri in video il nuovo Musée Camille Claudel

© Leonardo Marcos, janvier 2015

La Petite Châtelaine
 
Musée Camille Claudel
10 Rue Gustave Flaubert
10400 Nogent-sur-Seine (Aube en Champagne)
+33(0) 3 25 24 76 34
UNA VISITA PROPOSTA DA

Lascia un commento