Arte splatter in mostra

Si chiama Blood next door ed è una divertente riflessione sull’irruzione nella quotidianità della dimensione splatter e catastrofica mutuata dal cinema e dai telegiornali!
Fredde ed un tantino snob le gallerie d’arte incutono un po’ di soggezione che, tuttavia, in certi casi è assolutamente fuori luogo. La Galleria Catherine et André Hug ad esempio è animata da un autentico gusto « pop« , nel senso di popolare, e dal desiderio di rivolgere le sue iniziative ad un ampio pubblico. La mostra attualmente in corso si chiama Blood Next Door ed è un’opera di Nazheli Perrot e di Anthony Peskine, i quali hanno elaborato un discorso creativo e non privo di humour sul fatto che viviamo in una società che gioca senza posa sulle nostre paure. I due artisti hanno quindi rappresentato queste paure attraverso fotografie di stampo molto realistico in cui un elemento profondamente inquietante e minaccioso insorge in una dimensione di rassicurante quotidianità. Le opere hanno un ottimo impatto visivo e riescono a veicolare senza troppi intellettualismi un discorso sui media e sul potenziale di crudeltà insito nella nostra società.
www.bloodnextdoor.com
www.galeriehug.com
Blood next door
Galerie Catherine et André Hug
9, rue d l’Echaudé
75006 PARIS

Plan d’accès

Blood next door – Nazheli Perrot et Anthony Peskine
Vernissage: Blood Nex Door
5 fevrier – 18h00
Horaires galerie
Mardi – samedi 11h00 – 13h; 14h30 – 19h

Laisser un commentaire