Sesso, morte e sacrificio, nella religione Mochica

Per la prima volta in europa 134 ceramiche Mochica raffiguranti in maniera molto realistica atti sessuali oltre che sacrificali
I Mochica hanno popolato la parte settentrionale del Perù tra il I° e VIII° D.C e sono stati una civiltà le cui ricchissime tradizioni culturali e religiose sono paragonabili a quelle dell’impero Inca che essa ha preceduto di ben cinque secoli. La collezione di ceramiche che viene presentata in questa mostra proviene dal Museo Larco di Lima e, come è successo per Pompei, l’accesso alla sua visita è stato a lungo riservato ad un pubblico « avvertito ». Di fatto le sculture in ceramica di questa civiltà priva di scrittura raffigurano gli atti sessuali con sorprendente realismo ma al contempo li collocano in un universo rituale dove personaggi antropomorfi, animali e figure mitologiche intrattengono rapporti carnali che si caricano di valori simbolici e propiziatori. Le statuette in questione, per quanto realistiche e ardite nei loro atti, sono quindi sorprendentemente prive di carica erotica, perché non sono riferite alla vita quotidiana e alla riproduzione, ma ad una cosmogonia religiosa in cui sesso, morte e sacrificio sono strettamente intrecciati.
www.quaibranly.fr
Sexe, mort et sacrifice dans la religion Mochica
Musée du Quai Branly
37, Quai Branly
7° arr. Paris

Trova dove su googlemaps

I Mochica e Philip Glass

Depósito-Sala de exhibición Moche. Museo Larco Herrera. Lima, Perú

Metro
Bir-Hakeim, École Militaire o Alma-Marceau (linee 6, 8, )
Orario
mar, mer, dom: 11.00 – 19.00
gio, ven, sab: 11.00 – 21.00
Biglietti
intero 8.50 euro, ridotto 6 euro

Laisser un commentaire