Alexis. Una tragedia greca

Uno spettacolo che pone in maniera forte la questione delle forme dell’impegno politico
Come trasformare l?indignazione in azione? Questa semplice ed enorme questione ha sospinto la compagnia teatrale Motus sulle tracce di Antigone, una donna che si leva e resiste all’ingiustizia.
Alexis è stato ucciso il 6 dicembre 2008, da una pallottola al petto da un agente della polizia a Exarchia, quartiere centrale di Atene, nelle vicinanze del Politecnico, noto per l?estenuata resistenza ai Colonnelli. L?episodio, per quanto sanguinoso e violento, appare quasi epifenomenico. La morte di Alexis ha sospinto molti altri adolescenti come lui a scendere nelle strade, ma non solo alle proteste si sono uniti esponenti di tutte le fasce sociali greche, scatenando una insurrezione popolare senza precedenti nella recente storia europea. E la tensione non si è ancora esaurita.
Alexis. Una tragedia greca è uno spettacolo corale e polifonico, dalla natura ibrida e fulminea: dialoghi, interviste, riflessioni solitarie, tentativi di traduzione dal greco, all?inglese e all?italiano, frammenti audio e video dalla rete, descrizioni di atmosfere e paesaggi, dichiarazioni politiche e testimonianze dirette raccolte ad Exarchia, per strada, nei centri sociali, nei caffè, fra gli artisti? Pezzi di un mondo che cade a pezzi?
Photo © END&DNA – Conception graphique Laetitia Ballesteros
www.motusonline.com ; www.villette.com
Motus – Alexis. Una tragedia greca
Alexis. Una tragedia greca
Grande halle de la Villette – salle Boris Vian
211, avenue Jean Jaurès – 75019 Paris

Trouver cet endroit avec Google Maps

Metro
Porte de Pantin, Porte de la Villette (Linee 5, 7)
orari
Martedì, mercoledì, venerdì e sabato alle 20h30 / giovedì alle 19h30
Attenzione, la rappresentazione del 5 marzo è stata annullata
Biglietti
Intero 16?
ridotto 12 ?

Laisser un commentaire