La mostra propone una riflessione sul potere simbolico delle immagini presentando 90 fotografie di reportage di guerra.
La Maison européenne de la photographie presenta una mostra di foto di reportage di guerra. Novanta scatti raccontano l’orrore della guerra partendo dalla Spagna del 1936 al Libano del 2006. Il volto del soldato traumatizzato di Don McCullin; una veglia funebre in Kosovo, immortalata da Georges Merillon; la celeberrima lacera bandiera statunitense ad Iwo Jima, i soldati colpiti a morte ritratti da Robert Capa durante la guerra civile spagnola, le fosse comuni in Bosnia, la guerra in Libano vista attraverso l’obiettivo di Paolo Pellegrin. Ciascuna delle immagini è illustrata da un testo esplicativo che ne spiega il contesto e le circostanze. La mostra è stata organizzata da Contrasto, nell’ambito del progetto Science for Peace della Fondazione Veronesi.
www.mep-fr.org
Foto: ©Alexandra Boulat / Association Pierre & Alexandra Boulat
© Henri Bureau / Sygma
L’ombre de la guerre
Maison Europeenne de la Photographie?
5, Rue de Fourcy
4° arr. Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
Saint Paul (Linea 1)
Orario
Tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00; chiuso lunedì, martedì e festivi
Biglietti
7 euro intero; 4 euro ridotto

Laisser un commentaire

0

Your Cart