Georges Brassens in mostra

Nell’ambito della serie di esposizioni dedicate alle figure emblematiche della musica del XX secolo la Cité de la Musique dedica un omaggio a uno dei mostri sacri della canzone francese
Dopo Gainsbourg, John Lennon, i Pink Floyd, Jimi Hendrix, la Cité de la Musique continua il suo percorso sui grandi protagonisti della musica del secolo scorso. Nel 2011 ricorre il trentennale dalla morte di Georges Brassens, ottima occasione per riscroprire il grande chansonnier non molto noto al pubblico italiano, che in molti casi lo conosce indirettamente grazie soprattutto a Fabrizio de André, il quale ne ha tradotto canzoni come Il gorilla, Nell’acqua Della Chiara Fontana. D’altro canto Brassens aveva anche una conoscenza approfondita ed una grande passione per la poesia francese: non solo ha ripreso canzoni, stilemi e tematiche, ma è uno dei rarissimi cantautori ad aver usato il verso alessandrino, ad esempio in, « Supplique pour être enterré à la plage de Sète« . Nella sua discografia si trovano del resto testi di Louis Aragon, Pierre Corneille, Tristan Bernard, Paul Fort, Victor Hugo, Alphonse de Lamartine, Hégesippe Moreau, Paul Verlaine, Alfred de Musset, Gustave Nadaud, Jean Richepin e François Villon.
La Cité de la Musique si è quindi posta il problema di come « esporre » un tale autore, tanto interessante quanto poco « spettacolare ». Le soluzioni trovate sono creative e degne di questa importante istituzione, ma soprattutto contribuiscono veramente ad illuminare il percorso poetico e musicale di un grande artista che ha preferito lavorare sulla sostanza che sull’immagine.
Intorno all’esposizione vi sono varie attività musicali e didattiche per adulti, famiglie e soprattutto per bambini.
www.citedelamusique.fr
Brassens et ses amis sur la plage de Sète © photographie Victor Laville
« Brassens ou la liberté »
Cité de la Musique
221, avenue Jean Jaurès
19° arr. Paris


Trova dove su googlemaps

Supplique pour être enterré à la plage de Sète – Georges Brassens
Metro
Porte Pantin (linea 5)
Orari
Dal martedì al sabato dalle 12h alle 18h
Notturno il venerdì fino alle 22h (tranne luglio e agosto)
Domenica dalle 10h alle 18h
Apertura eccezionale fino alle 20h dal 16 al 19 marzo
Biglietti
8 euro intero; 5 euro ridotto; 10 euro visita guidata

Laisser un commentaire