Una grande mostra che ripercorre la storia dell’arte vetraia della Serenissima
Il percorso è stato allestito secondo un criterio cronologico che mette in evidenza quattro sezioni principali: i vetri archeologici; i secoli dal XV al XVIII; l’Ottocento; il Novecento. Le opere esposte sono più di trecento opere esposte, tutte provenienti dalle collezioni del Museo del Vetro di Murano e rappresentano perfettamente l’evoluzione dell’arte vetraia dal suo arrivo in Laguna ai suoi sviluppi prima legati al classicismo e poi vieppiù portati verso la sensibilità artistica moderna e il design.

Quanto il vetro sia connaturato a Venezia lo conferma la sezione d?apertura della mostra che presenta un?inedita sequenza di vetri antichi recuperati dai fondali della laguna e tra la sabbia dei canali della città. Disseminati per casi fortuiti, per la caduta in mare dei carichi o semplicemente per l?eliminazione di manufatti non più integri. Questi capolavori fragilissimi, di fattura spesso raffinatissima, saranno esposti per la prima volta al pubblico dopo essere emersi dalla coltre d?acqua che li ha preservati per secoli.
Poi l?evoluzione settecentesca con i fortunati nonché geniali tentativi di proporre il vetro per quello che non è ma che, lavorato con maestria ed ingegno, può suggerire materiali diversi come la porcellana senza dimenticare l?ingresso nella lavorazione della calcedonia e dell?avventurina.
L?Ottocento fu un secolo ambivalente dove si susseguiranno decadenza e rinascita. La prima ?favorita? anche dalla perdita di un ruolo politico della Serenissima, la seconda stimolata dai nuovi stili che solcando l?Europa contaminarono anche Venezia e da una riflessione sulla passata grandezza, si giunse a rivisitazioni declinate al nuovo. E, proprio per supportare questo ?rinascimento?, nasce il Museo del Vetro.
Infine il Novecento, con il design che contamina e contagia la produzione vetraria, indirizzandola verso nuovi traguardi dove il vetro non è più oggetto d?uso ma opera d?arte, da godere ed ammirare per le sue forme e colori.

www.museiciviciveneziani.it
Vaso a nove bocche in vetro pulegoso verde scuro
prob. V.S.M. Venini & C., dis. Napoleone Martinuzzi
1928 ? 1930
Piatto in vetro opalino a macchie e fascia policrome con bordo rosso rubino
La Filigrana, dis. Angelo Zennaro; esec. Paolo Crepax
1985
L?AVVENTURA DEL VETRO. Un millennio d?arte veneziana
Museo Correr
San Marco 52,
30124 Venezia
Orario
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00
Biglietti
ntero ? 8
ridotto ? 5

Laisser un commentaire

0

Your Cart