Tra giardini e animali di pietra

Una lunga e bella passeggiata primaverile alla scoperta delle sculture a tema animale
L’Ottocento è stato il secolo del realismo animale anche a livello scultoreo e vista la quantità di commissioni pubbliche molte di queste opere ornano ancora i parchi di Parigi. Alcune sono particolarmente pregevoli, come, ad esempio quelle di Antoine-Louis Barye (1795-1875), che fu il primo tra gli scultori a liberarsi dalla visione mitologica e classicheggiante dei suoi soggetti. Allo stesso modo anche Emmanuel Frémiet da vero e prorio contemporaneo di Darwin, si è concentrato sull’osservazione naturalistica ed ha realizzato opere pittoresche ed affascinanti. Di fatto la Ménagerie, ovvero lo zoo del Jardin des Plantes istituito anch’esso nel XIX secolo, ha rappresentato per gli artisti una fonte di ispirazione e di osservazione importantissima.
Un gradevole itinerario alla scoperta di queste sculture parte da Parc Georges Brassens (15° arr. Parigi sud), dove c’è il bell’asinello con il carretto di François-Xavier Lalanne, e arriva allo splendido Rinoceronte situato davanti al museo della gare d’Orsay. Per chi vuole si può scaricare la piantina con tutte le informazioni sull’itinerario cliccando qui.
www.paris.fr
La sculture animalière
Itinerario Parigi Rive Gauche
Una gita tra le statue animali di Parigi

Laisser un commentaire