I poliziotti sono buoni o cattivi? Integri o corrotti? Il punto di vista cambia a seconda del film e questa rassegna del Forum des Images ci mostra come
Sul grande schermo quella del poliziotto è una vera e propria mitologia. In molti casi la maniera in cui vengono rappresentate le forze dell’ordine rivela l’atteggiamento e l’approccio politico del regista. A seconda dei casi la polizia è ora idealizzata ora maledetta, onesta o venduta, efficiente oppure fatalmente impotente. Il poliziotto può essere un eroe oppure uno sbirro che tira a camapare. In particolare questo ciclo rivela la differenza tra approcci realistici, in quello del poliziotto viene visto come un mestiere, e approcci che invece contengono prese di posizione piuttosto forti, ovvero la polizia eroica e quella completamente corrotta. Da un lato soprattutto film francesi come « Fatti di cronaca » di Raymond Depardon, « Police » di Maurice Pialat, « Le Petit Lieutenant » di Xavier Beauvois, « Polisse de Maïwenn » e « Policier, adjectif » di Corneliu Porumboiu, dall’altro « Very Bad Cops » di Adam McKay, « Serpico » di Sidney Lumet, « Memories of Murder » di Bong Joon-ho, « French Connection » de William Friedkin. Il tema è del resto molto attuale. Ultimamente sono usciti film com ACAB, dove la fiducia nelle forze dell’ordine è completamente scomparsa.Tutte le pellicolo sono in lingua originale sottotitolate in francese.
Bande-annonce de Que fait la police ?
Que fait la police ?
Forum des Images
2, rue du Cinéma Forum des Halles – Porte Saint-Eustache – 75001 Paris


Trova dove su googlemaps

Metro
Châtelet – Les Halles (linee 1, 4, 7 et 14 – uscita Saint-Eustache, Place Carrée)

Laisser un commentaire

0

Your Cart