I Macchiaioli 1850-1874

Una mostra per chiedersi se erano degli impressionisti o meno, ma soprattutto per ammirare i loro bei dipinti
Se fossero o meno degli Impressionisti è di fatto una domanda oziosa, ma anche un ottimo pretesto per esporre e vedere l’opera di grandi artisti poco noti a livello internazionale. I Macchiaioli sono dei pittori che sono stati attivi attorno alla metà del XIX secolo e che sono stati inizialmente denominati « macchiaioli » in tono spregiativo da un qualche critico d’arte poco lungimirante e troppo ossequioso verso gli ambienti dell’arte istituzionale. Il gruppo assunse il termine e ne fece il proprio nome dichiarandosi in aperta rottura con la pittura di stampo accademico e con l’arte ufficiale dell’epoca. I Macchiaioli sono Francesco e Luigi Gioli, Serafino De Tivoli, Odoardo Borrani, Raffaello Sernesi, Giovanni Fattori, Adriano Cecioni, Giuseppe Abbati, Vito D’Ancona e Vincenzo Cabianca. Anch’essi, come gli Impressionisti francesi, si sono interrogati sulla percezione del colore e della profondità, oltre che sulla scelta dei soggetti e la composizione, tuttavia, le conclusioni a cui giungono sono forse diverse, ma non meno interessanti.
Non dimentichiamo che all’Orangerie si possono ammirare le grandi Ninfee di Monet, oltre alla splendida collezione di Walter e Paul Guillaume dove Renoir, Cézanne, Rousseau, affiancano Derain, Picasso, Matisse, Modigliani, Soutine e Utrillo. Tra mostra e collezione permanente i visitatori sono molto numerosi, conviene dunque acquistare i propri biglietti in anticipo su internet, soprattutto per visite durante i week-end.
Giovanni Fattori : La Rotonda dei bagni Palmieri
© Archives Alinari, Florence
Dist. RMN-Grand Palais / Nicola Lorusso
Les Macchiaioli
Les Macchiaioli 1850-1874
Musée de l’Orangerie
Jardin des Tuileries
75001 Paris

Trova su googlemaps

Metro
Concorde (linee 1, 8, 12)
Orari
Dalle 9h à 18h tutti i giorni tranne il martedì
Biglietti
Intero : 7,5?
Ridotto : 5?
Biglietto comune per musée de l’Orangerie + musée d’Orsay : tariffa unica 16?

Laisser un commentaire