L’arte della cucina giapponese di Rosanjin

In apertura della stagione giapponese, il museo Guimet presenta una mostra consacrata a Rosanjin Kitaôji, genio della cucina giapponese
Rosanjin, inventore della gastronomia giapponese, il « bi-shoku » o l’estetica del mangiare, ridà vita al concetto del « bello a tavola ». Ceramista, artista della lacca, calligrafo e pittore, scrisse anche dei saggi , creando le categorio estetiche del gusto di Rosanjin: « la cucina, prendendo come materia la natura e soddisfacendo i desideri primari dell’essere umano, sublima il savoir-faire ai livell dell’arte ».

In uno spirito d’arte totalizzante Rosanjin ci porta nel suo mitico ristorante « il Club dei buongustai » dove ogni incontro rappresenta un’opera effimera. I visitatori potranno vivere ua esperienza culinartia e estetica simile a quella provata dai fortunati clienti dell’artista. Le opere saranno inserite in spazi dedicati dove si potrà assistere a filmati video dove quattro grandi chef interpreteranno in forme differenti l’insegnamento del maestro gastronomo, tutto nel dominio dell’alta cucina tradizionale.

www.guimet.fr
L?art de Rosanjin
Génie de la cuisine japonaise
Musée Guimet
6, place d’Iéna- 75116 Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
Iéna (ligne 9)
Orari
Tutti i giorni salvo il martedì dalle 10 alle 18
Prezzo
Intero 8?; Ridotto 6?
Doppio biglietto (museo e mostre)
intero 9,50?; ridotto 7?

Laisser un commentaire