Lo zoo di Parigi, innovazione e successo d pubblico

Una nuova specie di zoo,
Lo Zoo di Parigi è rimasto chiuso per sei anni. Durante questo periodo sono stati effettuati moltissimi lavori i quali hanno radicalmente cambiato non solo l’aspetto ma anche il significato profondo del sito. L’idea dell’esibizione di animali dietro le sbarre è completamente sparita per fare spazio ad un nuovo concetto più attuale e più affine alla sensibilità ecologica di oggi. Certo, la vecchia grande roccia (il cosiddetto  » Grand Rocher ») svetta ancora sopra il parco, ma tutt’intorno il paesaggio è profondamente cambiato. Ora i visitatori più che sostare di fonrte a varie gabbie, attraversano veri e propri « biotopi » dove gli animali sono integrati con gli altri elementi naturali e vivono in buona armonia e in condizioni climatiche adatte alle loro esigenze. Il percorso attraversa cinque grandi « regioni » naturali fortemente caratterizzate per la loro fauna : la Patagonia, la pianura del Sahel-Sudan, l’Europa, gli ambienti tropicali della Guyana e del Madagascar. Questi ambienti sono stati ricostruiti in maniera tale da poter ospitare nel modo più naturale possibile gli animali che vi vivono. I visitatori potranno quindi osservare le varie specie animali in ambienti simili a quelli originali imparando così il rispetto per la natura della sua globalità.
Aramis
© F-G Grandin / MNHN

Efatra, le propithèque couronné
© F-G Grandin / MNHN

Parc Zoologique de Paris
Parc Zoologique de Paris
Giardino Zoologico di Parigi
avenue Daumesnil et de la route de la Ceinture du Lac, 75012 Paris

Trova su googlemaps

Metro
Porte Dorée (linea 8)
Orari
Il giardino zoologico è aperto tutto l’anno :

da metà ottobre a metà marzo 10.00 – 17.00 ;
da metà marzo a metà ottobre 10.00 – 18.00 in settimana ; dalle 9.30 alle 19.30 i week-end, i giorni festivi e le vacanze scolastiche

Prezzi
Adulti 22 ?
Giovani (12-25 anni) 16,50 ?
Bambini (3-11 anni) 14 ?

Laisser un commentaire