Il museo dedicato allo scultore Auguste Rodin (1840 – 1917) si trova nello splendido « hôtel Biron », gioiello dell’architettura parigina costruito nel 1732
 
Voluto dal finanziere Abraham Peyrenc de Moras, il quale morì prima di vederlo terminato, l’hôtel Biron è una villa settesentesca in piena città. Numerosi proprietari ed inquilini si sono succeduti nel corso di quasi due secoli. All’inizio del Novecento vi abitarono Jean Cocteau (1889-1963), Henri Matisse (1869-1954), la ballerica Isadora Duncan (1877-1927), la scultrice Clara Westhoff (1878-1954), ex-allieva di Rodin e moglie di Rainer Maria Rilke (1875-1921), che fece conoscete il poeta e lo scultore. Dal 1908 Rodin prende in affitto quattro stanze al piano terra per installarvi il suo atelier. Affascinato dal grande giardino all’epoca in stato di abbandono, Rodin vi istalla alcune delle sue opere e una parte della sua collezione di sculture antiche. Il museo fu istituito nel 1919 a soli due anni dalla scomparsa dello scultore. Nonostante alcuni lavori di rinnovo del museo saranno ancora in corso fino al 2015, tutte le opere del grande artista sono accessibili e visibili. La collezione del museo Rodin segue l’intera parabola artistica dello scultore, dagli inizi fino alla maturità, e comprende le opere più famose come « Il Pensatore » e « Il Bacio ».


Musée Rodin
www.musee-rodin.fr
79, rue de Varenne – 75007 Paris
Metro
Varenne (Ligne 13)


© Musée Rodin – Le Baiser – Photo : Christian Baraja

Image : http://www.musee-rodin.fr
 
 

Publié par Rachele Shamouni-Naghde

Scopri le mie proposte di visita guidata a Parigi

Laisser un commentaire

0

Your Cart