STREET ART A PARIGI

Da sempre i muri parlano. Portano le tracce di un passaggio, di una denuncia, di un’idea. Oggi la « STREET ART » ha fatto di questa pratica spontanea un movimento artistico riconosciuto, che rimane ancora vivace e aperto sulla città, dove lo si può seguire ed osservare.


LA VISITA in PRIVATO o in GRUPPO
Discendente diretta del muralismo messicano di Gabriel Orozco e Diego Rivera, nonchè dai movimenti politici del ’68, quella che oggi è definita in maniera molto generale « street art » è un’insieme di forme artistiche accomunate dal fatto di trovare nello spazio urbano il supporto privilegiato della propria espressione e diffusione. Provocatori e trasgressivi, i tag, i murales e i graffiti, sempre desiderosi di esprimere messaggi di carattere sociale e politico, sono stati adottati dalle avanguardie artisitiche come forma non alienata di arte che torna ad appropriarsi della vita e della città. Parigi è una delle grandi metropoli protagoniste dll’arte urbana. Fin dagli anni ’50 l’avanguardia artistica francese è caratterizzata da una grande attenzione alla scena new-yorkese. Dopo i cosidetti « affichistes », Ernest Pignon-Ernest può essere considerato il vero e proprio pioniere dell’arte urbana francese. Egli realizzò manifesti e murales evocanti le sagome umane trovate ad Hiroshima. In seguito, negli anni ’90 Parigi venne letteralmente « bombardata » dalle bombolette spray di artisti urbani definiti « post-gaffitisti ». La qualità grafica e pittorica non cessa di migliorare ; le tecniche si moltiplicano ed evolvono rapidamente. Dai « comics » di Dix10 alle sagome bianche di Jérôme Mesnager12, Parigi si colora un po’ ovunque di opere cosiddette « street art » realizzate con tecniche diverse : collages, pochoirs, modanature in gesso o resina, fotografie, serigradie, mosaici, incisioni su supporti come vetri, muri, marciapiedi, pannelli, palizzate e vetrine. « Space Invaders 13 » invade la città con i suoi UFO in mosaico e personaggi come « Blek le Rat » adottano tecniche diverse ottenendo effetti grafici di grande qualità e mantenendo alla base l’idea forte della riappropriazione dello spazio urbano. Oggi la street art non cessa di evolvere e seguirne le tracce è appassionate. Dalla Butte aux Cailles a Belleville, la metropoli pullula di un’arte urbana che non cessa di trasformarsi e spostarsi per sfuggire a chi la vuole imbrigliare.

Un percorso sulla Street Art con RACHELE SHAMOUNI-NAGHDE 
Guida professionista* 

GUIDA A PARIGI 
racheleguide@altraparis.com

Par Rachele Shamouni-Naghde

Scopri le mie proposte di visita guidata a Parigi

Laisser un commentaire