FILM – Le chant de la Styrène di A. Resnais

« Le chant de Styrène » (1958), è il primo cortometraggio di Alain Resnais, il regista di Hiroshima mon amour, recentemente scomparso. Incaricato da una fabbrica di plastica, con la scusa di un’apologia del polistirene, costruisce una sinfonia visiva di elegante ironia, grazie anche alle musiche di  Pierre Barbaud, il creatore della musica algoritnica e dei testi… Poursuivre la lecture de FILM – Le chant de la Styrène di A. Resnais

CINEMA – Hugo Cabret, di martin Scorsese – Com’è fatto?

Riparliamo ancora del film di Martin Scorsese, Hugo Cabret. Penso che tutti un po’ ci domandiamo quali siano gli artifici che si nascondono dietro a scene così elaborate. Per gli amanti del « come hanno fatto a farlo », ecco qualche esempio di film in cui si è usata in dose massiccia la Steadycam (tra cui Hugo… Poursuivre la lecture de CINEMA – Hugo Cabret, di martin Scorsese – Com’è fatto?

FILM – Le voyage Dans la Lune di Georges Méliès

Ce ne ha ben parlato l’amico CINESCHERNO sul suo bell’articolo a proposito del film di Martin Scorsese HUGO CABRET. Parliamo del vecchietto triste che nasconde una passione infantile, quella per il cinema. Il signore in questione è nientemeno che Georges Méliès, co-inventore di quella macchina di illusioni che tutti noi amiamo.E si parla del suo… Poursuivre la lecture de FILM – Le voyage Dans la Lune di Georges Méliès

FILM – Il ruggito del topo, con Peter Sellers

Viene natale ed è tempo di far contenti i bambini, compresi quei bambini che poi siamo noi stessi. A me per esempio, da bambino piaceva vedere le commedie americane, al pomeriggio, in televisione. Passavano ogni natale, puntuali, operazione sottoveste, arsenico e vecchi merletti, le danze di Ginger e Fred, un bel po’ di Jerry Lewis.… Poursuivre la lecture de FILM – Il ruggito del topo, con Peter Sellers

CINEMA – Aguirre, il furore di Dio di Werner Herzog

1560, un gruppo di militari spagnoli, capitanati da Lope de Aguirre (Klaus Kinsky), scende dalle Ande alla ricerca del mitico Eldorado. Come Apocalypse Now, a cui effettivamente Francis Ford Coppola si è ispirato, una metafora della follia del dominio come un grande affresco visivo e sonoro (splendida la colonna sonora dei Popol Vuh).Per la qualità… Poursuivre la lecture de CINEMA – Aguirre, il furore di Dio di Werner Herzog