Omaggio a Miles Davis

Un mostra ed un ciclo di concerti sul grande compositore e musicista in occasione dei 50 anni di “Kind of Blue”
La mostra si ripropone di rintracciare l’intricatissimo percorso artistico e musicale del grande jazzista. Attraverso fotografie, estratti video, partiture, nonché strumenti appartenuti a Miles e ai suoi più stretti collaboratori, un percorso espositivo ben articolato (per chi ha visto la mostra Gainsbourg, si nota che in quest’ultima mostra lo spazion allestito è molto maggiore) segue l’evoluzione artistica dell’artista che in effetti passò attraverso moltissime “fasi”, ciascuna delle quali segnò la storia della musica jazz. Ai primi anni a New Orleans con i Six Brown Cats succede l’incontro con i grandi dell’epoca come Dizzy Gillespie, Charlie Parker e Thelonious Monk. Sotto la loro influenza Davis inizia una ricerca artistica personale che non cessera mai di evolvere. Dal Bebop al Cool Jazz, fino al cosiddetto Hard Bop, Davis approda alla formazione dei due straordinari quintetti assieme a John Coltrane. Verso la fine della sua carriera si apre alle influenze del rock, quella di Jimi Hendrix in particolar modo, e della musica elettronica. Insomma un percorso complesso che vale la pena seguire attraverso la mostra e il ciclo di concerti dedicati ai vari aspetti della musica di Miles Davis.
Per tutte le informazioni su date e orari dei concerti consultate il sito (disponibile anche in inglese) indicato qui a fianco. I biglietti possono essere acquistati online dallo stesso sito.
www.citedelamusique.fr
Miles et Betty Davis, 1969 © Baron Wolman.
We want Miles

221, avenue Jean Jaurès
19° arr. Paris


Trova dove su googlemaps

Metro
Porte Pantin (linea 5)
Orari
Da martedì a sabato 12.00-18.00; venerdì fino alle 22.00; domenica 10.00-18.00; chiuso lunedì
Biglietti
Per il museo da 4 a 8 euro; per i concerti clicca qui

Lascia un commento