Fra Angelico e i maestri della luce

Il bel Musée Jacquemart-André è il primo in Francia a rendere omaggio a Beato Angelico, figura di spicco del Quattrocento italiano
Sono venticinque le opere maggiori di Fra Angelico che si possono ammirare in questa mostra, accanto a queste Lorenzo Monaco, Masolino, Paolo Uccello, Filippo Lippi e Zanobi Strozzi con altrettanti dipinti di qualità e valore straordinari. Dalla fine del gotico e dei suoi cieli dorati, alla rivoluzione della prospettiva Fra Angelico (1387-1455) è stato uno dei protagonisti della rivoluzione artistica e culturale che ha avuto al suo centro la Firenze dell’inizio del XV secolo. Accanto a lui la mostra evoca le altre figure di spicco del periodo come Lorenzo Monaco (1370-1424), Masolino (1383-v. 1440) e Paolo Uccello (1397-1475). Sono presenti anche alcuni artisti più tardi come Filippo Lippi (1406-1469) o Zanobi Strozzi (1412-1468) i quali ispirati dai maestri ne continuarono l’opera.
– Fra Angelico (1387-1455), Le Couronnement de la Vierge, 1434-1435, tempera sur bois, 112 × 114 cm, Galerie des Offices, Florence
© 2010. Photo Scala, Florence – courtesy of the Ministero Beni e Att. Culturali
– Fra Angelico (1387-1455), Les Stigmates de saint François et le martyre de saint Pierre, XVe siècle, tempera sur bois, 24,3 x 43,8 cm, Galerie Strosmayer, Zagreb
© L?Académie croate des Sciences et des Arts, Galerie Strossmayer des Maîtres anciens, Zagreb, Croatie
– Paolo Uccello (1397-1475), Saint Georges terrassant le dragon, vers 1440, tempera sur bois, 62,6 x 102 cm, Musée Jacquemart-André, Paris
© Studio Sébert Photographes

Lascia un commento