Dallo strip allo strike

Le ballerine del Crazy Horse in sciopero
Per la prima volta nella storia le ballerine del celebre strip-tease club parigino sciperano con tanto di picchetto. Chiedono un aumento del 15% del loro salario attualmente di circa 2000 euro al mese. Le ballerine fanno 5-6 spettacoli a settimana con relative prove e chiedono una remunerazione all’altezza di questo impegno e dell’elevata professionalità richiesta. Insomma da sempre all’insegna del glamour il Crazy Horse non sembra voler garantire alle sue dipendenti, che vivono in monolocali da 15 mq, l’immagine di lusso e raffinatezza associata allo storico club dello spogliarello raffinato. Le bravissime e bellissime ragazze sommerse da piume di struzzo, gioielli e champagne in realtà sono sono delle povere lavoratrici mal pagate. Non c’è dubbio sul fatto che, come insegna Cenerentola, ciò faccia parte della favola, tuttavia ci pare positivo che le ballerine scioperino invece di tirare a campare sperando di accalappiare un principe o simili. D’altro canto in questo momento il Crazy Horse sta lanciando il nuovo spettacolo, emblematicamente intitolato Désirs (ovvero desideri, quelli dei clienti, naturalmente) con la regia di Philippe Decouflé, il coreografo tra i più apprezzati (e pagati) della scena mondiale.
www.lecrazyhorseparis.com
credits photos : Antoine Poupel – Vlada Krassilnikova – Richard Aujard – Philippe Decouflé – Stefano Guindani
Crazy Horse
Crazy Horse
12 avenue George V ? 75008 Paris

Trova dove su googlemaps

Metro
Alma-Marceau (linea 9)
Biglietti
Dai 125 in sù a persona

Lascia un commento