Souviens-toi, ricorda…

Dei brutti schermi color fucsia sono piombati sulla bella e degradata rue des rosiers per rinfrescare la memoria storica dei drogati da shopping e felafel.
Come il monolite del film di Stanley Kubrick dei brutti schermi sono atterrati sulla Rue des rosiers.
Invitano i passanti al ricordo della rafle du vélodrome d’hiver, ovvero la grande retata che 70 anni fa condusse alla deportazione e alla morte migliaia di cittadini ebrei di Parigi.
Quelli che volessero approfondire l’argomento possono farlo, perché no?, toccando lo schermo.
Ricordare la Rafle du Vel d’Hiv è importante perché occorre non smettere mai di essere coscenti e critici in rapporto all’ideologia dominante che può condurre per ignoranza a fare cose orribili senza rendersene nemmeno conto.
Ci sembra però quantomeno ambiguo che questa possibilità di critica ci sia data in un luogo che recentemente è sempre più affossato dal più passivo consumismo.
Ameremmo che gustando un felafel o scegliendo l’ultimo vestito alla moda si sia condotti a riflettere anche a altri esempi di degrado delle menti umane come per esempio il fatto che si sia permesso che un magnifico qurtiere storico pieno di cultura sia potuto diventare un parco di divertimenti volgare e disgustoso.
Il Marais, si è sempre più trasformato in un centro commerciale dove la gente passeggia come zombies perdendo tutto il rispetto di sè e degli altri. Fortunatamente ora abbiamo dei moderni schermi fucsia che ci aiutano a trovare un senso a tutto ciò. O a risparmiarci la fatica di cercarne uno.
Photo: Rachele Shamouni-Naghde
Souviens-toi
Rue des rosiers
75004 Paris

Trouver sur Google Maps

Lascia un commento