Giotto e compagni, pittori rivoluzionari

Poche opere ma di grande interesse sulla pittura rivoluzionaria e innovativa del più grande Maestro del trecento italiano.
Giotto di Bondone (circa 1267 – 1337) è percepito come l’iniziatore di una rivoluzione artistica che produrrà una autentica rottura in rapporto alla tradizione della pittura medievale. Questo cambiamento non riguarda solo lo stile, ma anche il modo in cui l’artista si rapporta alla natura. Per la prima volta l’artista dipinge la natura come essa si presenta ai suoi occhi senza il filtro dell sacre scritture e dell’iconografia cristiana. Giotto è senza dubbio un grande precursore della prospettiva rinascimentale. E’ in effetti tramite la sua influenza che FIlippo Brunelleschi formula i principi della “prospettiva artificiale”, basata su una linea dell’orizzonte, un punto di vista centrale e linee di fuga convergenti.
Giotto fu rinomato già alla fine del tredicesimo secolo e, visto il grande numero di commissioni, creò una vera e proprio impresa dove era assistito da collaboratori che si occupavano dell’esecuzione delle opere concepite dal maestro.
La piccola mostra che il museo del Louvre ci offre si basa su una trentina di opere e si propone di mostrare il carattere innovativo della pittura di questo artista.
Crédits Image:
© RMN – Grand Palais -Michel Urtado
Element de predelle, St François prêchant aux oiseaux, Bois.
Giotto e compagni
Musée du Louvre
75001 Paris

Trouva dove con Google Maps

Metro
M° Musée du Louvre (ligne 1)
Orari
Tutti i giorni dalle 9 alle 18 salvo il martedì
Notturni il mercoledì e il venerdì fino alle 21,45
Mostra Giotto alla Salle de la Chapelle
Prezzo
Biglietto mostra più museo : 11?
Vedi gli altri importi e riduzioni sul sito del louvre
Per evitare le file acquista su altraparis l’ingresso cliccando qui

Lascia un commento